Isolazione fonica per ridurre il rimbombo

Progettazione di un sistema fonoassorbente

Trovarsi in una stanza che produce del rimbombo, specialmente durante una riunione o una lezione, più essere un’esperienza tutt’altro che soddisfacente. Ogni suono prodotto dentro questa stanza rimbalza sulle pareti e torna indietro per accavallarsi con se stesso, facendoci percepire qualcosa di sgradevole e, soprattutto, incomprensibile. Cosa inaccettabile in molti casi, in cui l’attenzione verso un interlocutore dovrebbe essere massima.

Il riverbero è proprio quel fenomeno che si ottiene in stanze poco arredate o arredate con materiali che non sono fonoassorbenti. In questi casi, il suono viene riflesso e quindi percepiremo due onde, sovrapposte e sfasate, che il nostro orecchio non riesce a distinguere. Si ottiene quindi che alcune sillabe saranno incomprensibili o confuse e che alcuni suoni bassi verranno percepiti come brusii ammassati.

Eliminare il riverbero è possibile, affidandosi a professionisti del settore che progetteranno un impianto fonoassorbente adeguato per le caratteristiche della stanza. Bisogna infatti prima mappare l’ambiente che stiamo considerando, utilizzando strumentazioni appropriate per individuare le fonti del riverbero o dei rumori che vogliamo isolare. Poi, occorre scegliere i materiali giusti da utilizzare. Si tratta solitamente di fogli di materiale fonoassorbente di vario spessore e densità. Proprio la differenza di densità e la giusta disposizione di questi materiali, permette di assorbire le frequenze indesiderate o attutire il riverbero per esempio, o magari di isolare una stanza dai rumori provenienti dall’esterno.

Installazione del sistema fonoassorbente

La Hässig Arredamenti si occupa anche di questi lavori, sfruttando la propria esperienza e il personale competente nella progettazione di arredi per interni. Utilizzando i materiali fonoassorbenti e isolanti più all’avanguardia sul mercato, risolve i problemi legati al riverbero, all’attenuazione del rumore e all’inquinamento acustico.

Intervista sul sistemi isolanti con Oliver Hässig

Parliamo proprio con Oliver Hässig, Decoratore d’interni dipl. fed. con maestria federale, per capire da dove nasce l’esigenza di migliorare la situazione acustica di una stanza e quali sono i passi da effettuare.

Perché qualcuno dovrebbe contattare la Hässig Arredamenti per un progetto relativo all’acustica di una stanza?

Ci possono essere molti motivi che spingono una persona o un’azienda a chiedere il nostro aiuto. Un appartamento in una zona molto trafficata, una sala affetta da troppo riverbero, una stanza dedicata allo studio o alla registrazione di musica. Questi sono solo alcuni esempi dove l’intervento per modificare il comportamento dei suoni all’interno di una stanza diventa necessario.

Come si procede in questi casi?

Si deve innanzitutto percepire quali sono le caratteristiche richieste dal cliente, poi procedere con i doverosi sopralluoghi durante i quali e tecnici del suono e gli architetti lavoreranno con le adeguate strumentazioni per individuare il problema. Successivamente bisognerà realizzare il progetto personalizzato che eliminerà il problema. Infine si procederà con le installazioni del caso e con delle misurazioni per accertarsi che il progetto abbia portato al risultato sperato.

Cosa intende con installazioni?

Parlo di pannelli realizzati ad hoc, con fibre fonoassorbenti e altri materiali che sono predisposti per questo tipo di lavoro. Vengono applicati alle pareti, in particolari punti e angolazioni, oppure sistemati su telai di legno, per creare delle contropareti.

Ci può fare qualche esempio?

Certamente. Stiamo lavorando ad una sala riunioni in cui è presente del riverbero. Questo fenomeno fastidioso, diventa problematico quando si tratta di dover ascoltare e prestare attenzione, risultando un agente davvero nocivo per una sala riunioni. Siamo partiti dal sopralluogo, dal quale abbiamo capito che le dimensioni della stanza e lo scarso arredamento erano i responsabili della riflessione delle onde sonore, che continuavano a rimbalzare e tornare indietro, sommandosi a se stesse, risultando confuse. Abbiamo optato, anche in accordo col cliente, per installare dei telai di legno a 20cm dalle pareti. A questi telai è stato fissato un telo bianco di cotone. Questo servirà a tenere dei fogli di fibra fonoassorbente. Per questo progetto abbiamo utilizzato dei materassini di isolamento fonico in fibra sintetica di poliestere, da 5 cm, con una densità 20 kg/mc. Dopodiché è stato applicato un rivestimento di ovatta in poliestere ignifugo, un altro elemento che aiuta l’assorbimento sonoro, e infine i pannelli sono stati chiusi con delle tele moderne, nei motivi e colori proposti dalla nostra azienda, in relazione al resto dell’ambiente. In questo caso specifico è stato scelto di ricoprire il telaio con del tessuto decorativo giallo e verde, teso in tutte le direzioni per togliere eventuali pieghe ed avere il massimo dell’impatto visivo.

Quindi queste soluzioni sono anche gradevoli da vedere?

Certamente. Il nostro studio di design di interni non potrebbe mai permettere che l’estetica della sala ne risentisse. Le soluzioni sono studiate nei minimi dettagli, per garantire il massimo risultato da ogni punto di vista. Il nostro reparto tappezzeria utilizza dei materiali di alta qualità, anche per le rifiniture perimetrali, lavorando con grande professionalità per risultati eccezionali.

Tutto questo può essere applicato ad ogni tipo di ambiente in cui è presente il riverbero o rumori fastidiosi o che intralciano il normale svolgimento delle nostre attività. In un ufficio open space, ad esempio, si potrebbero mischiare voci, trilli di telefonostampanti, per non parlare dei rumori che provengono dall’esterno. La stessa cosa può succedere nella hall di un hotel, in una sala d’attesa o in un ristorante. Fino alle abitazioni private, in cui i rumori esterni possono compromettere la tranquillità e il riposo degli inquilini, con delle ripercussioni sulla salute oltre che sull’umore.

Il rumore infatti ha effetti dannosi sul nostro corpo. Per questo lo distinguiamo dal suono, chiamandolo in modo diverso. Il rumore è un suono a cui diamo una connotazione negativa, in quanto ci disturba ed è indesiderato, quindi acquista delle caratteristiche soggettive.

Nozioni scientifiche sul riverbero e sull’acustica

Fisica

Dalla Fisica otteniamo delle informazioni che ci fanno capire come mai alcuni suoni sono sgradevoli. Può dipendere dalla frequenza: i suoni sono formati da oscillazioni e se queste non sono regolari quello che arriva all’orecchio è solo una confusione di informazioni senza un senso logico e quindi irritanti. Anche l’intensità può causare la percezione di un suono come rumore. Pensiamo ad un aereo che ci passa sopra la testa o un martello pneumatico che lavora a qualche metro da noi. In questo caso non è la frequenza a darci fastidio, ma la pressione dell’onda sonora sul nostro orecchio. Questi rumori hanno un’intensità che si avvicina molto alla nostra “soglia del dolore”, ossia raggiungono i 100/120 dB che sono il limite che il nostro orecchio può sopportare prima di subire danni. Per questo gli operatori del settore, quando si trovano vicino a fonti così rumorose o utilizzano determinati attrezzi sono obbligati ad indossare particolari cuffie paraorecchie che li isolano dall’ambiente esterno, preservando la loro salute.

Salute

Da quanto detto si evince che ogni ambiente andrebbe accuratamente studiato e dotato di materiali fonoassorbenti e isolanti, per ridurre al minimo l’inquinamento acustico. Quest’ultimo è infatti spesso causa di abbassamento della soglia uditiva, di stress nervoso, alterazioni della frequenza cardiovascolare, modificazioni funzionali del sistema nervoso, alterazioni a carico dell’apparato digerente, oltre che fonte di distrazione e quindi origine di infortuni sul lavoro.

Vivere e lavorare in un ambiente sano è importante. Non ci dobbiamo preoccupare solo dell’inquinamento dell’aria e dell’acqua, o di tenere pulito il nostro spazio vitale, per evitare di ammalarci o stare male. C’è un pericolo invisibile che quotidianamente mina la nostra salute e che possiamo tenere a bada con dei piccoli accorgimenti e delle soluzioni per nulla difficili da attuare.

Categorie progetti
Hässig Arredamenti

L'artigiano di valore per l'interior design: tende, moquette, parquet, mobili imbottiti, tappezzerie, letti e complementi d'arredo.

Powered by SeoWebMaster

Contattaci
Via Gorelle presso Delcò Mobili, 6592 S. Antonino
+41 (0) 91 745 48 44
+41 (0) 91 745 48 45